NEWS  Vuoi risparmiare sui tributi comunali?
Leggi >

IMUTASITributi Comunali

A cosa corrisponde il codice tributo 3916

5 min di lettura

A cosa corrisponde, cos’è il codice tributo 3916 o a cosa si riferisce o quale sia il significato ?

Domanda canonica che si fanno tanti contribuenti italiani quando si trovano davanti questo codice tributo. Facciamo chiarezza: questo codice viene utilizzato per pagare una della imposte più importanti del panorama tributario italiano e cioè l’IMU sulle aree edificabili.


Questo codice tributo viene utilizzato in sede di compilazione del modello F24. Ma cosa sono le aree edificabili ? Sono tutti quei terreni in cui si possono realizzare delle costruzioni. Se un terreno è edificabile lo si vede dal Piano Regolatore Generale (P.R.G.). Però, prima di pagare l’IMU su un terreno edificabile è meglio chiedere, al Comune, il rilascio di un certificato di destinazione urbanistica.

Il certificato vi dirà in che zona si trova il vostro terreno (edificabile, agricola, industriale, ecc..). Se il terreno si trova in zona edificabile, il passo successivo che dovete fare è quello di chiedere all’ufficio IMU (o ufficio tributi) il prezzo per mq. All’ufficio dovete specificare, particolarmente, la volumetria edificabile che ha il vostro terreno in base a ciò che risulta dal certificato di destinazione urbanistica.

In genere, le tariffe, ai fini IMU, dei terreni edificabili vengono approvate, periodicamente, dal Comune (in genere con delibera di Giunta Municipale). Dopo avere riscontrato la tariffa al mq del vostro terreno edificabile, potete procedere al calcolo IMU (tariffa x metri quadrati x aliquota). Una volta ricavato l’importo da pagare, potete procedere ad effettuare il pagamento col codice tributo 3916 utilizzando l’apposito modello F24.


Un’alternativa al pagamento con F24

I pagamenti IMU per aree edificabili (ma anche per le altre tipologie di immobili) che richiedono il codice tributo 3916, possono anche essere effettuati anche con bonifico. Infatti, il modello F24 è il metodo più diffuso ma molti preferiscono effettuare il versamento mediante bonifico sepa. Chi opta per questa tipologia di pagamento, deve prima reperire le coordinate bancarie o postali del conto corrente IMU.

Per avere le coordinate bancarie IMU bisogna chiamare al Comune e parlare con l’ufficio IMU. In alternativa è possibile reperire le coordinate nella sezione tributi locali comunali del sito comunale. E’ importante sapere che se il bonifico viene fatto dall’estero occorre utilizzare anche il codice bic/swift.

Potete chiedere sempre all’ufficio IMU informazioni su quest’ultimo codice. Le coordinate bancarie comprendono anche l’intestazione completa del conto corrente. Continuiamo, nel prossimo paragrafo, questo articolo sull’argomento “a cosa corrisponde, cos’è il codice tributo 3916 o a cosa si riferisce o quale sia il significato“.

Quando non va usato il codice tributo 3916

Come indicato sopra, il codice tributo 3916 corrisponde solo al versamento IMU per altri aree fabbricabili (o terreni edificabili). Se dovete effettuare il versamento IMU su altre tipologie di immobile, i codici sono, naturalmente, differenti. Facciamo subito un esempio. Se siete proprietari di terreni agricoli, per pagare l’Imposta Municipale Unica, dovete utilizzare il codice 3914.


Nel caso di seconde case (definite anche altri fabbricati), nel modello F24 bisogna indicare il codice tributo 3918. Invece, se dovete versare l’IMU per fabbricati di categoria D (ospedali, opifici, case di cura con fine di lucro, alberghi, ecc.), va usato il codice tributo 3925. Se, invece, ci ritroviamo di fronte ad accertamenti IMU, il relativo codice tributo è 3924

Sul seguente link, invece, è possibile visualizzare i codici tributo più ricorrenti. Gli interessi legali su un accertamento IMU, invece, sono caratterizzati dal codice tributo 3923. Sia il codice 3924 (accertamento IMU) che il codice tributo 3923 (interessi su accertamento IMU) si utilizzano anche per il pagamento ritardato IMU con ravvedimento operoso.


Come si calcolo l’IMU sulle aree fabbricabili

Il primo passo da fare è verificare la destinazione urbanistica del terreno. Come già indicato sopra è consigliabile chiedere all’ufficio tecnico del Comune il rilascio di un certificato di destinazione urbanistica. Dopo occorre riscontrare, presso l’ufficio IMU, il prezzo per mq. Dopo avere acquisto queste informazioni, per calcolare l’IMU 2021 (o altre annualità) da pagare occorre creare la base imponibile, definita anche valore venale in comune commercio (moltiplicando il prezzo per mq per i metri quadrati del terreno).

Sulla base imponibile basta applicare l’aliquota approvato dal Comune. Ma facciamo un esempio concreto. Ipotizziamo un terreno edificabile di mq 500 ed un prezzo al metro quadrato (ai fini IMU di 100 Euro). Il valore totale del terreno (base imponibile) sarà di Euro 50.000. Se l’aliquota IMU sarà del 8,6 per mille, l’imposta annuale da pagare sarà Euro 430 (cioè 50.000 x 8,6 diviso 1000). Gli Euro 430 saranno suddivisi tra acconto e saldo (da versare rispettivamente entro il 16 giugno e 16 dicembre). Pertanto, i due versamenti da Euro 215 saranno versati con bonifico o modello F24 (utilizzando il codice tributo 3916).

I modelli F24 utilizzati per pagamento IMU col codice tributo 3916

Per il pagamento IMU per i terreni edificabili (fabbricabili), a cui corrisponde il codice tributo 3916, possono essere utilizzati sia il modello F24 semplificato che quello ordinario. Il nostro consiglio è quello di utilizzare il modello F24 semplificato, molto più semplice. Per la effettiva compilazione è’ anche possibile utilizzare il modello F24 editabile, se disponete di un pc e una stampante.


Potete benissimo utilizzare il modello editabile compilabile presente nella seguente pagina web: Realizzazione e stampa modello F24 editabile. Il predetto modello può essere utilizzato per qualunque tipo di pagamento IMU (col codice 3924, 3918, 3914, 3916, ecc..) o anche per pagamenti TARI, TOSAP o TASI. Il codice tributo va inserito nell’apposito campo del modello F24. Ma, naturalmente, vanno compilati anche gli altri campi, compresa la parte anagrafica relativa al contribuente soggetto passivo.

cos'è e a cosa corrisponde il codice tributo 3916
F24 semplificato terreni edificabili (fabbricabili) codice 3916

Altra dati importanti da inserire sono il numero degli immobili, il codice del Comune, l’importo, l’anno dell’imposta. Nel campo sezione bisogna indicare il codice EL (cioè enti locali). Bisogna anche spuntare la casella “saldo” o “acconto” a seconda se state versando a Giugno o di Dicembre. Ricordatevi che il versamento può anche essere fatto in unica soluzione direttamente a Giugno. In tale caso bisogna spuntare entrambe le caselle di saldo e acconto.

Se state effettuando un pagamento con ravvedimento operoso IMU (terreni edificabili – fabbricabili), va utilizzato lo stesso codice tributo 3916. Vi invitiamo a leggere un articolo dettagliato sul ravvedimento operoso cliccando sul seguente link: ravvedimento operoso. Chi desidera auto-calcolarsi la somma da versare con ravvedimento operoso, stampandosi anche il modello F24, può utilizzare la seguente pagina web: calcolo ravvedimento. Proseguiamo il presente articolo sull’argomento “a cosa corrisponde, cos’è il codice tributo 3916 o a cosa si riferisce o quale sia il significato“.

Il codice tributo 3916 corrisponde ad uno dei più utilizzati per IMU

Ai fini del versamento IMU si utilizzano diversi codici tributo. Il codice 3916, è, certamente tra quelli più utilizzati. Questo è spiegato dal fatto che sono tanti i terreni edificabili presenti nel territorio italiano. Qui appresso indichiamo tutti i codici tributo utilizzati per il pagamento dell’IMU.


Calcolo IMU sulle aree edificabili come zone a servizi pubblici

Vi sono delle aree che i Comuni individuano, in sede di approvazione del Piano regolatore generali (P.R.G.) come “zone a servizi”. Per quanto riguarda l’Imposta Unica Comunale (IMU) sui terreni edificabili vincolate per realizzazione di opere pubbliche è un argomento piuttosto discusso. Secondo i più, tale terreni, essendo sottoposti a vincolo, debbono essere esenti da IMU. L’argomento, però, è piuttosto controverso. A parere della redazione di tributicomunali.it l’IMU su questi terreni sarebbe da versare. Su tale argomento, comunque, vi invitiamo a leggere un dettagliato nostro articolo pubblicato sulla seguente pagina: terreni vincolati per opere a servizi pubblici.

Chi deve pagare l’IMU per le aree edificabili col codice tributo 3916

L’IMU per le aree edificabili (dette anche terreni fabbricabili) va versata dai proprietari di tali terreni. Ma sono anche altre le figure tenete a versare l’IMU. Infatti, se sul terreno esiste un usufrutto, è proprio l’usufruttuario ad avere titolo per versare l’IMU e non il proprietario. Stessa cosa nei casi di enfiteusi o comodato d’uso gratuito.

La redazione consiglia

In questo articolo abbiamo parlato dell’argomento “a cosa corrisponde, cos’è il codice tributo 3916 o a cosa si riferisce o quale sia il significato“. Qui di seguito, vogliamo, invece, indirizzare la vostra attenzione ad altri interessanti articoli che vi consigliamo, fermamente, di leggere.


Articoli Correlati
Guida ComuniTributi Comunali

SISTER catasto: come funziona, costi e come accedere

14 min di lettura
Il sistema SISTER (acronimo di Sistema Territorio) catasto online è un punto di riferimento molto importante sia per gli uffici comunali che…
IMUTASITributi Comunali

Chi paga l'IMU nel caso di usufrutto

5 min di lettura
Sono in tanti a chiedersi chi paga l’IMU nel caso di usufrutto. la domanda classica è chi dovrà affrontare il pagamento dell’Imposta…
Tributi ComunaliTributi Statali

Stralcio cartelle esattoriali fino 5000 € Decreto Sostegni

9 min di lettura
Finalmente arriva la bella notizia per i contribuenti. E’ arrivato lo stralcio delle cartelle esattoriali Equitalia di importo fino a 5000 €…
Rimani Sempre Aggiornato


    Inserisci la tua migliore Mail per non perderti le News più importanti.

    2 Comments

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *